Se Dio c’è- o il discernimento nell’epoca dei follower-

Dal Paleolitico ad oggi, se Dio c’è, l’uomo se lo chiede da sempre, anche i laici, i cosiddetti uomini di ragione, viviamo tutti noi il senso del mistero, o come io amo chiamarlo il senso del religioso…l’uomo, anche solo per la paura della morte, non può rinunciare al senso dell’Assoluto, Wittgenstein più o meno diceva…

Identititas o la consapevolezza di sè…

Oggi 5 marzo inauguro la mia piccola rubrica, il libri della settimana di ZetaLaFormica…nasce dalla ricerca su periodici preposti, e raccolti secondo la mia sensibilità, letti per voi, perché penso che nel piacere di leggere si compia un’esperienza esistenziale importantissima: si ascolta se stessi e a volte ci si comprende…prima si incontra un autore, ma…

Taccuini- Alexis- Marguerite Yourcenar-

O ” Il trattato della lotta vana” appartiene alle prime pubblicazioni della Yourcenar, 1929, tra i pochissimi testi non rimaneggiati da Marguerite, argomento illecito un tempo appena traguardato nei nostri giorni, per questo mi è piaciuto immaginare di proporlo, perchè è oggi più che mai attuale. Basta guadarci attentamente attorno per cogliere il dramma di…

-Quando inizia la nostra storia- recensioni-Federico Rampini-

La storia! una volta si recitava “magister vitae”, una disciplina, un metodo, un viottolo illuminato che dovrebbe guidarci… perlomeno per non iterare gli stessi errori: tre sono le chiavi di volta per interpretare l’esistenza, coacervo alchemico, la storia, la filosofia, la religione. Oggi è proprio la Storia su cui mi voglio intrattenere, in occasione dell’uscita…

-Weekend autunnali- tutta la famiglia nella SPA-happy-

Ma perché non andare tutta la famiglia alla SPA, o, con la zia e la mamma, se il papà non può? Approfittiamo di queste giornate, dove il paesaggio trasforma in un quadro che fa invidia a Monet , dove il foliage è un immenso tappeto naturale? Goderci con i nostri bimbi l’autunno una delle stagioni…

-I libri senza tempo-quali e cosa sono?-

” senza tempo” sono quegli scritti che appartengono non ad un’epoca culturale o storica ma ad una condizione della psiche, sono qui libri che hanno colto la simbolica,

-A cosa serve leggere?-

Per vivere una vita più viva, più calata nel reale, per fare più esperienze. e perché ci apre a nuove possibilità esistenziali. A questo serve leggere. Perché ci accorgeremo di quei pochi libri che ti cambiano la vita, e,  quelli, innumerevoli, che non cambiano nulla, perché ce ne sono troppi che meritano, un solo un…