Il segreto del bosco vecchio- Dino Buzzati-Oscar Mondadori- recensioni-

  A Natale non si può non rileggere “Il segreto del bosco vecchio”, un capolavoro di Dino Buzzati, qui la natura prende forma e vive di forza propria: alberi parlanti, venti antropomorfi, folletti, e animali del bosco, bambini buoni e vecchi cattivi, all’apparenza… Meraviglioso il duello tra vento Matteo e vento Evaristo, cattura la fantasia…

Lettera dopo lettera-Angels Navarro-Edizioni Cosimo Panini- recensioni-

Lettera dopo lettera è veramente un inno alla fantasia! oltre ad essere graficamente bello, è interattivo. Un libro di giochi, ed attività per approcciare l’alfabeto con allegria: i colori sono splendidi, veri protagonisti di tutto il libro… e la “P”  si trasforma in un percorso! Oppure la “M”… esperienze di grafica diversa: riconosci 4 “M”…

Le radici impossibili-Alfredo Poloniato-Casa Editrice Kimerik-recensioni-

8 settembre 1943 e uno scenario che tutti conosciamo: l’Italia divisa in due, truppe allo sbando, partigini, contadini, donne sole, bambini…e… radici possibili… le ritroviamo nelle ricche e garbate descrizioni della campagna, così vivide, tanto da richiamare alla mente Fenoglio, Pavese, e agli occhi l’impressionismo di Morbelli. I personaggi finemente tratteggiati ci appassionano e commuovono…

-Il Piccolo Regno incantato a Napoli-la fiaba delle fiabe-

Nello scenario suggestivo e bellissimo del complesso Monumentale di San Domenico maggiore.   …”Cosa andrà in scena? Le favole classiche, quelle della vostra infanzia, quelle che conosciamo tutti e che crediamo sia importante tramandare ai nostri piccoli: Biancaneve, Alice nel paese delle meraviglie, Cappuccetto Rosso, La Carica dei 101, i tre porcellini, Peter Pan e…

Le stagioni di Laura-Giuse Boni- Casa Editrice Kimerik-narrativa-recensioni-

Scritto e pensato con forte spontaneità il  romanzo colloca i suoi personaggi ad inizio del ‘900, un quadro famigliare che attraversa le generazioni, un’ epoca.Il capofamiglia, Proto, ci commuove per la dedizione alla famiglia, e, le donne, solo apparentemente secondarie, sono l’autentica regia di tutto il romanzo: Virginia, la matriarca, Elena l’ultima nata, Lina, Ines……